Nero di lacrime: mercoledì 25 novembre il teatro contro la violenza

In questi giorni di violenza e dolore, in questi giorni in cui tutti ci stringiamo al popolo francese – perchè tutti siamo esseri umani – ci sembra sempre più doveroso alzare la nostra voce contro la violenza in generale, contro le limitazioni alla libertà (sia essa di culto, di scelta. Sia essa la libertà in quanto tale), contro qualunque fenomeno privato o pubblico in cui un essere umano viene schiacciato da un altro. Con le parole, con i gesti, con i pugni e con i calci. Ma anche con le bombe e con i proiettili. La violenza è violenza. L’inumanità è inumanità. Il nero dilaga, copre, soffoca. Fa paura, blocca gli abbracci e semina il terrore. Ci costringe a pensare di dover cambiare vita, città, abitudini.  Parliamone. Ascoltiamoci. Alziamo la testa e mostriamo il nero delle lacrime, facciamo sentire la nostra voce, abbiamo il coraggio di sentire le storie di chi la violenza l’ha vissuta e la vive, in casa, al lavoro, tra amici, nel proprio letto o per strada. Sentiamo queste storie e proviamo, insieme, a capire da dove nascono, come nascono, qual’ è il seme che le genera. Il Teatro è la nostra casa, il nostro strumento per tentare di asciugare le lacrime nere, e mutarle in un pianto chiarificatore, forse catartico, sicuramente umano.

NERO DI LACRIME

Mercoledì  25 novembre, ore 21

Teatro Santuccio, via Sacco 10, Varese

Con Sarah Collu, Sara Marconi, Serena Nardi

Regia Serena Nardi

Written by