21 febbraio 2016, ore 18: RED CARPET omaggia Shakespeare a Villa Bossi.

SE LA MIA CARNE FOSSE PENSIERO  –   Shakespeare’s Sonnets

 

William Shakespeare ha scritto 154 sonetti,e come la maggior parte dei sonetti scritti in quell’epoca,anche quelli del nostro sono dedicati in larga misura al tema dell’amore,o di temi in relazione con l’amore.

Nell’epoca in cui il Bardo operò,chi scriveva opere teatrali era considerato uno scrittore minore, e fu cosi’che, nonostante egli avesse gia’ composto degli autentici capolavori, fu solo nel momento della chiusura dei teatri per la peste e Shakespeare si dedicò  ai suoi componimenti poetici (altre ai sonetti anche i poemi ) ,che il genio di Stratford ebbe modo di dimostrare al pubblico dell’epoca il valore indiscusso della sua scrittura.
Sebbene il modello di questi componimenti sia senza alcun dubbio Petrarca,la caratteristica principale dei sonetti shakespeariani e’ proprio quella dell’anticonformismo rispetto ai sonetti italiani.
Shakespeare infatti affronta il tema dell’amore,ma non si piega al sentimentalismo .

Questo spettacolo poetico-musicale vuole essere un viaggio nella poesia di Shakespeare accompagnati dall’eleganza del clavicembalo e del violino. A quattrocento anni dalla sua morte, RED CARPET Teatro celebra il più grande drammaturgo di tutti i tempi con un reading in musica dedicato non alla sua produzione teatrale, ma all’opera poetica più celebre: i Sonetti.

Al violino e al clavicembalo verranno proposte opere di compositori che – mentre il Bardo rivoluzionava il teatro – stavano profondamente riformando il campo musicale: Monteverdi, Frescobaldi e Caccini. A questi si aggiungono alcuni splendidi brani di Henri Purcell, conterraneo di Shakespeare del secolo successivo.

Con: Sarah Collu, Serena Nardi

Violino: Michela Carù

Clavicembalo: Roberto Villa

Ingresso: € 12 , sono esenti i minori di 14 anni.

Info e prenotazioni: 0332 969059 – info@villabossi.it

Per gli spettacoli a Villa Bossi la prenotazione è consigliata

Villa Bossi: via C. Bossi, 33 – 21020 Bodio Lomnago

Written by